rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
0 °
Microcriminalità / Canicattì

Anche gli alberi finiscono nel mirino dei ladri: tagliati e portati via 30 arbusti

A fare la scoperta, rivolgendosi subito ai poliziotti del commissariato di Canicattì, è stato uno dei comproprietari dell’appezzamento di terreno

E’ stato un danneggiamento mirato? Oppure come sembra assai probabile un “semplice” furto di legna, magari anche da ardere? Spetterà ai poliziotti del commissariato di Canicattì riuscire a dare una risposta, e le indagini sono state già avviate, in merito al furto di una trentina di alberi che sono stati tagliati, e appunto portati via, da contrada Cazzola, nei pressi della strada statale 640, dove c’è un lago artificiale.

Qualcuno – senza essere visto, né tantomeno sentito – ha tagliato la rete di perimetro, s’è intrufolato nell’appezzamento di terreno ed è riuscito a portar via, tagliandoli alla base, una trentina di alberi trentennali: pini ed abeti. A fare la scoperta, rivolgendosi subito ai poliziotti del commissariato di Canicattì, è stato uno dei comproprietari dell’appezzamento di terreno.

L’uomo, un sessantunenne di Canicattì, ha formalizzato regolare denuncia di furto a carico di ignoti. Non quantificato il danno provocato ai proprietari, danno derivanti dal taglio di trenta alberi appunto, ma anche dal danneggiamento di circa 100 metri quadrati di recinzione. I poliziotti hanno, naturalmente, subito avviato le indagini e una delle prime verifiche effettuate ha riguardato la presenza di impianti di videosorveglianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche gli alberi finiscono nel mirino dei ladri: tagliati e portati via 30 arbusti

AgrigentoNotizie è in caricamento