Un 40enne vuole lanciarsi dal viadotto Morandi, salvato in extremis dalla Dia

Un carabinieri ed un finanziere fuori servizio sono stati abili a sventare un suicidio

foto archivio

Un carabiniere ed un finanziere hanno sventato un suicidio sul ponte Morandi. Un uomo, un 40enne agrigentino, voleva lanciarsi di sotto. Ad intervenire, in extramis, sono stati in due.  

L’uomo voleva togliersi la vita lanciandosi nel vuoto. Il carabiniere ed il finanziere, senza pensarci troppo, si sono precipitati ed hanno sventato la tragedia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, ancora sotto choc, è stato consegnato alla famiglia. I due in forza alla Direzione investigativa antimafia si sono trasformati in eroi di giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento