rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Controlli / Sciacca

"Suolo pubblico occupato abusivamente": scattano multe per 5 cantieri

La squadra edilizia della polizia municipale sanziona i responsabili dell'impresa che hanno collocato cassoni e cestelli senza autorizzazione

Cinque occupazioni di suolo pubblico abusive sono state accertate e sanzionate e due violazioni al nuovo regolamento comunale edilizio per l’installazione di oggetti sporgenti oltre 5 centimetri dal prospetto degli immobili. La notizia è riportata oggi sul Giornale di Sicilia.

Le violazioni sono state rilevate dalla sezione Controllo del territorio edilizia della Polizia municipale di Sciacca che ha fatto scattare le sanzioni comminate a carico di cantieri edili che operavano tutti nei pressi del centro storico occupando la sede stradale per mezzo di cassoni scarrabili o di piattaforme e cestelli senza aver richiesto e pagato la prescritta tassa per l’occupazione del suolo pubblico.

L’occupazione abusiva di suolo pubblico è punita con la sanzione di 173 euro e la sanzione accessoria dell’obbligo di rimuovere l’opera. I controlli vanno avanti e hanno portato negli ultimi giorni a sanzionare altri due proprietari di immobili che avevano istallato stendi biancheria rudimentali sul prospetto di casa, ma sporgenti sulla pubblica strada, a meno di 2.20 metri, in violazione dell’articolo 72 bis del nuovo regolamento edilizio comunale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Suolo pubblico occupato abusivamente": scattano multe per 5 cantieri

AgrigentoNotizie è in caricamento