menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Casalinga 50enne si toglie la vita, tragedia nel centro di Bivona

Chi vive un momento di difficoltà può chiamare il Telefono aiuto, che ha uno sportello di ascolto, allo 092222922

Una casalinga cinquantenne si è suicidata lanciandosi dal balcone della propria abitazione nel centro di Bivona. Sul posto, una volta scattato l'allarme, si sono portati i carabinieri della stazione cittadina, coordinati dal comando compagnia di Cammarata. Militari dell'Arma che hanno naturalmente avviato le indagini per cercare di fare chiarezza sull'accaduto e sul perché della scelta estrema da parte della donna. 

Chi vive un momento di difficoltà può chiamare il Telefono aiuto, che ha uno sportello di ascolto, allo 0922 22922. "Non bisogna tenersi tutto dentro - ha lanciato un appello la responsabile di Telefono aiuto, Antonella Gallo Curraba - . Solo parlandone al di fuori della cerchia familiare ed amicale si può inquadrare lucidamente il problema e trovare esperti che aiutino a risolverlo". 

Esiste, inoltre, una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. E’ “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’"A.F.I.Pre.S. (Associazione famiglie italiane prevenzione suicidio) Marco Saura”. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’equipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Solidarietà all'Arma dei carabinieri, bandiere a mezz'asta al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento