rotate-mobile
Cronaca

"Sui turni idrici va ripristinata la legalità", appello dei consumatori al prefetto

Lettere aperta di Conflavoro e Konsumer: "Il servizio non rispetta il fabbisogno dei cittadini, serve intervento immediato"

"Bisogna ripristinare la legalità dando un’immediata risposta dello Stato ai cittadini ed ai commercianti tramite le azioni che riterrà più idonee, come l’intervento della Protezione civile o altro organo preposto, capace di ripristinare una turnazione idrica che sia rispettosa dei bisogni primari di ogni essere umano".

Le associazioni dei consumatori Konsumer Sicilia e Conflavoro, attraverso i propri rappresentanti Giuseppe Di Miceli e Giuseppe Pullara, scrivono una lettera aperta al prefetto per protestare contro la gestione del servizio idrico nella provincia di Agrigento. 

"La distribuzione supera i 15 giorni - scrivono le associazioni dei consumatori - da un turno all’altro, ma ai nostri sportelli, cittadini e commercianti, in tanti lamentano anche turni più lunghi. La stessa Girgenti Acque lo certifica sulla sua pagina web dove informa dei giorni e degli orari dei turni di distribuzione. Tante le caselle vuote e altrettante quelle che annunciano un annullamento o un ritardo nel turno già programmato".

Konsumer e Conflavoro sottolineano, inoltre, che "l'Ato idrico, organo che dovrebbe essere preposto al controllo ed alla supervisione del servizio idrico, non ha avviato nessun provvedimento".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sui turni idrici va ripristinata la legalità", appello dei consumatori al prefetto

AgrigentoNotizie è in caricamento