rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Viabilità

Segnaletica orizzontale, l’affondo del Codacons: “Nella città dei templi è inesistente”

Il responsabile regionale dell’associazione che tutela i consumatori, Giuseppe Di Rosa, documenta la situazione fotografando strisce pedonali che “resistono” dopo oltre 20 anni

“Molte strisce pedonali presenti in città risalgono a quando l’attuale sindaco, Francesco Miccichè, era assessore, quindi nel periodo che va dal 2015 al 2017”: esordisce così Giuseppe Di Rosa del Codacons che ha documentato lo stato della segnaletica orizzontale ad Agrigento.

“Nel 1999 - prosegue Di Rosa - un imprenditore del settore della ristorazione aveva installato in Via Empedocle delle strisce pedonali: le stesse che, oggi, dopo ben 23 anni, pur trovandosi in una delle strade più trafficate del tessuto viario cittadino resistono a tutto e a tutti.

Nella via Esseneto così come nel 90 per cento delle strade cittadine, non esiste nessuna segnaletica orizzontale, le strade non sono divise in corsie e spesso chi guida, in piena curva, invade la corsia opposta con il rischio di incidenti (ne sono successi almeno 4 negli ultimi anni). Cosa si aspetta per provvedere?

A San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, un’amministrazione lungimirante già alcuni anni fa ha installato delle strisce definitive innestando della pietra bianca nel manto stradale. Perché ad Agrigento non facciamo lo stesso?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnaletica orizzontale, l’affondo del Codacons: “Nella città dei templi è inesistente”

AgrigentoNotizie è in caricamento