rotate-mobile

Salvini a Ravanusa per deporre corona di fiori, alcuni degli sfollati contestano: "A cosa serve la sua presenza?"

Nella piazza antistante la chiesa Madre, i ravanusani: "Utilizzare una ferita ancora aperta, è un atto vile e ignobile"

"Dovrebbe esserci qui l'intera Ravanusa!". A microfoni, quelli di AgrigentoNotizie, spenti sono stati in tanti a contestare la visita del leader della Lega Matteo Salvini. Gli stessi che si sono presentati nella piazza antistante la chiesa Madre "armati" di manifesti con la scritta "Vogliamo le nostre case", "No alla demolizione selvaggia". Stampati, compresi quelli della Trinacria, che sono stati collocati anche lungo il perimetro della zona "rossa". 

Salvini a Ravanusa, l’ira degli sfollati: “Propaganda elettorale che sfrutta una tragedia senza precedenti”

Erano una ventina circa fra sfollati e solidali con chi ha perso tutto e ha avuto lutti, i manifestanti. Qualcuno ha appunto manifestato contro il leader della Lega. Ma la maggior parte, non impegnato in politica, ha solo una cosa a cuore: tornare il più rapidamente possibile in casa propria. Perché fra i manifestanti di stamani tutti vogliono tornare nella zona in cui l'11 dicembre scorso si è registrata la tragedia. "La mia casa è integra, non capisco per quale motivo io debba andare altrove" - ha continuato a ripetere una ravanusana - . 

La visita di Matteo Salvini nei luoghi della strage di Ravanusa: un tour silenzioso in compagnia del sindaco

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento