rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

Un mese dopo la strage di Ravanusa: a Campobello di Licata l'intitolazione di una villa in memoria di Selene, Samuele e Giuseppe

Il sindaco Giovanni Picone chiederà alla Prefettura una deroga alla normativa che disciplina l'iter di dedicazione di uno spazio pubblico

Un mese dopo la strage di Ravanusa le telecamere di AgrigentoNotizie sono tornate sui luoghi della tragica esplosione di via Trilussa costata la vita a nove persone, dieci con il piccolo Samuele.

E' un quartiere fantasma quello sventrato dalla violenta deflagrazione dell'11 dicembre scorso dopo il dissequestro dell'area: gli sfollati potranno gradualmente tornare nelle abitazioni dichiarate agibili mentre i proprietari degli immobili gravemente danneggiati, accompagnati dai vigili del fuoco, potranno recuperare alcuni dei beni custoditi nelle case. “Le istituzioni ci sono state vicine – dice ai microfoni di AgrigentoNotizie il sindaco di Ravanusa Carmelo D'Angelo – e stiamo lavorando per effettuare una stima concreta dei danni e delle risorse che serviranno per dare una casa a quelle persone che hanno perso tutto. Non bisogna spegnere i riflettori, lo dobbiamo soprattutto alle persone che hanno perso la vita”.

Ad oggi i danni stimanti della tragica esplosione - sulle origini indaga la Procura della Repubblica di Agrigento - ammontano a circa 20 milioni di euro. Secondo l'amministrazione comunale di Ravanusa, entro la fine del mese di gennaio, si potrà avere un quadro chiaro sull'entità delle risorse economiche necessarie a risarcire i danni e a riqualificare la zona.

La strage di via Trilussa, dissequestrata l’area del disastro

Intanto a Campobello di Licata, paese di origine di Selene Pagliarello, l'infermiera che portava in grembo il piccolo Samuele e che insieme al marito Giuseppe Carmina sono fra le vittime della tragedia, il sindaco Giovanni Picone ricorda le doti umane della giovane che si è spesa tanto nel volontariato e nel lavoro. “L'idea – dice il sindaco Picone – è quella di ricordare Selene, Giuseppe e Samuele dedicando loro uno spazio pubblico, probabilmente una villa”.

Lo strazio di Ravanusa, il parroco: "Preghiamo per il piccolo Samuele che doveva nascere fra pochi giorni"

Video popolari

Un mese dopo la strage di Ravanusa: a Campobello di Licata l'intitolazione di una villa in memoria di Selene, Samuele e Giuseppe

AgrigentoNotizie è in caricamento