Stop alla festa di San Calogero, salta anche la tradizionale fiera

Si era già deciso, come noto, di non tenere le celebrazioni del Santo nero per rispetto delle misure di contenimento del Covid-19

(foto ARCHIVIO)

Il Covid-19 ha fermato le feste di paese e le processioni religiose, e anche le misure di contenimento della diffusione del virus imperdiranno, almeno per quest'anno, appuntamenti immancabili per molti siciliani. Questo anche ad Agrigento, dove l'amministrazione comunale, lo scorso 28 maggio 2020, in aderenza a quanto stabilito nelle “Nuove disposizioni per l’attuazione delle misure previste dal Protocollo per la ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo in vigore dal 18 maggio 2020” emanate dall’arcivescovo Montenegro fermò la festa di San Calogero.

Uno stop che non riguarderà però solamente la tradizionale processione della vara, ma anche le iniziative collaterali connesse alla festa. Con un avviso formale, infatti, questa mattina è stato comunicato che, oltre ai fuochi pirotecnici, salterà anche la tradizionale fiera di una settimana che da anni si svolge in piazza La Malfa.

Una decisione coerente con quella presa rispetto alla festa, certamente, ma che ha una ripercussione seria sugli ambulanti che in questi mesi non hanno avuto possibilità di lavorare proprio a causa del lockdown.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento