Stato di agitazione operatori sportelli multifunzionali Ial Sicilia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

I lavoratori degli sportelli avvisi 1 e 2 dell'IAL Sicilia di Agrigento si sono riuniti in assemblea per discutere gli innumerevoli problemi che affliggono gli stessi sportelli.

Considerato che è diventata ormai consuetudine ricevere il pagamento degli stipendi dopo almeno quattro-cinque mesi da quando si maturano;

la fruizione delle ferie è stata resa notevolmente disagevole e di dubbia legittimità; molti istituti contrattuali non vengono applicati, perchè le direttive emanate dal Fondo Sociale Europeo risultano incompatibili con il rapporto di lavoro subordinato; questa serie di anomalieva aggiunta all'oscurità calata sul futiro della Formazione Professionale tutta compresi gli sportelli multifunzionali, che, a scadenza prossima non si sa quale ruolo assegnare. Se si dovesse riproporre il modello utilizzato in questo triennio di FSE, in cui i lavoratori a tempo indeterminato vengono giuridicamente trattati come se fossero a prestazione professionale, ma con retribuzione da CCNL.

Per quanto sopra i lavoratori degli sportelli multifunzionali dello IAL Sicilia di Agrigento chiedono l'applicazione integrale del CCNL e una prospettiva per il futuro lavorativo e proclamano lo stato di agitazione.

 

 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento