Statali incompiute, niente vertice col ministro: i sindaci chiedono aiuto a Mattarella

Lillo Firetto: "Toninelli potrebbe programmare per la fine di febbraio o nei primi di marzo una visita ai cantieri. Una sorta di giro turistico"

Una veduta del cantiere della statale 640, lato Nisseno

Non ci sarà nessun incontro, non nelle prossime settimane almeno, fra i 42 sindaci dell'Agrigentino, del Nisseno e del Palermitano e il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. A lui, i sindaci si erano rivolti chiedendo un "faccia a faccia" per il dissesto finanziario del colosso "Cmc" che ha bloccato i lavori sulla Agrigento-Palermo e Agrigento-Caltanissetta. I sindaci, a questo punto, sono intenzionati a rivolgersi direttamente al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

Cantieri fermi sulle statali, le imprese: "Pronti alle barricate"

"Sul futuro della Agrigento-Palermo e della Agrigento-Caltanissetta il silenzio del ministero delle Infrastrutture è assordante. Il grido di 42 sindaci rimane sostanzialmente inascoltato, mentre mezza Sicilia - territorio, studenti, lavoratori, imprese - di fatto è schiacciata dal superamento di ogni limite di pazienza" - ha scritto il sindaco della città dei Templi, Lillo Firetto, - .

Futuro della strade statali, i sindaci chiedono un incontro al ministro 

"Si apprende da contatti informali con il ministero, che il ministro Danilo Toninelli potrebbe programmare per la fine di febbraio o nei primi di marzo una visita ai cantieri, esperienza che sarebbe stata più sensata nel novembre scorso quando è giunto ad Agrigento. Ora dunque la visita si sostanzierebbe  in una sorta di giro turistico nei cantieri chiusi - scrive Firetto - . Un itinerario della memoria. Oltre al danno, la beffa. ".

Uil: "Indispensabile completare il raddoppio della statale Agrigento - Palermo"

Una situazione che, dice il sindaco, non può essere tollerata oltre. "Scriveremo al presidente della Repubblica  Sergio Mattarella, perché in Sicilia sia garantito al lavoro, allo studio, alla sicurezza, allo sviluppo. Andremo a Roma, 42 delegazioni, chiederemo che il ministro Toninelli intervenga subito e la protesta andrà avanti ad oltranza affinché la parte sud occidentale della Sicilia recuperi il collegamento con le principali direttrici regionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Statali a rischio incompiute, l'Anas si impegna a diffidare la Cmc


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento