Statale 640 in tilt, incolonnamenti all'altezza di Racalmuto

Code di auto e mezzi pesanti per circa un chilometro per andare da Agrigento verso Canicattì e stessa situazione per il tratto opposto

Autovetture e mezzi pesanti incolonnati lungo la complanare che da Favara conduce verso Racalmuto

Strada statale 640 paralizzata. Dall'altezza del poligono di tiro, quando si imbocca la complanare, in territorio di Favara, fino ad arrivare all'ormai secondo bivio per Racalmuto, lungo la strada complanare - a doppio senso di marcia - che è parallela alla nascente statale raddoppiata, c'e' una fila di autovetture e mezzi pesanti per circa un chilometro. Stessa situazione sull'opposto senso di marcia, ossia da Canicattì verso Agrigento.

A creare gli incolonnamenti - in entrambi i sensi di marcia - sono i due semafori: uno collocato quasi all'altezza di contrada Noce e l' altro all'altezza di contrada Zaccanello, in territorio di Racalmuto.

Fra semafori e deviazione, per riprendere il tratto di statale Agrigento-Caltanissetta già raddoppiato  sono necessari circa 40 minuti. Sia per gli automobilisti che vanno verso Canicattì che per quelli che si spostano verso Agrigento è solo stress e snervante attesa. Di fatto per raggiungere Agrigento, da Canicattì, è necessaria più di un'ora. E questo nei giorni lavorativi. 

I lavori di raddoppio vanno avanti. Ma all'altezza di Racalmuto è stata realizzata una deviazione di circa un chilometro che sta complicando la vita sia ai pendolari che agli sfortunati automobilisti di passaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento