rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Camminano di notte sul ciglio della statale 115, salvati due bambini

A lanciare l'allarme è stato un automobilista di passaggio che si è ritrovato davanti i due piccolini e che ha rischiato di investirli

Camminavano sul ciglio della strada. Un automobilista, nella serata di martedì, ha rischiato di investirli. Si è accorto però, appena in tempo, di quei due bambini che percorrevano, e neanche in maniera defilata, la statale 115, fra Agrigento e Porto Empedocle. L'agrigentino, temendo una disgrazia, ha subito composto il 112. Erano le 21,30 circa. Ai carabinieri è stato lanciato l'Sos: "Ci sono due bambini che camminano lungo la statale. Venite a salvarli".

I militari dell'Arma, naturalmente, sono accorsi senza perdere neanche un secondo. E proprio lungo la statale 115, praticamente al buio, camminavano due bambini di 7 e 8 anni. I piccoli - due extracomunitari - sono stati levati dalla strada e "consegnati" all'ufficio minori della Questura che, già durante la notte, verosimilmente, ha cercato di rintracciare la comunità da dove i minori si erano autonomamente allontanati.

Sono tanti i migranti, adulti per la maggior parte, che, a qualsiasi ora del giorno o della notte, camminano da soli o in gruppo lungo le strade provinciali e statali di Agrigento e dell'intera provincia. E lo fanno, purtroppo, senza neanche indossare il giubbottino capace di richiamare l'attenzione degli automobilisti di passaggio.

All'inizio di agosto, lungo la statale 189, la Agrigento-Palermo, un tunisino quarantaseienne, da tempo residente nella città dei Templi, è stato investito ed ucciso. L'immigrato, secondo la ricostruzione che, allora, venne fatta dalla polizia Stradale di Agrigento, stava camminando, lungo la statale 189, all'altezza quasi del quartiere di Fontanelle. Non è stato visto dal medico trentaseienne che era alla guida di un'Alfa Romeo e che stava dirigendosi, per una chiamata d'urgenza, all'ospedale "San Giovanni di Dio" dove presta servizio.  

IL VIDEO. Tragedia all'alba

Due giorni dopo, lungo viale Emporium, un ghanese di appena 18 anni venne travolto da una Vespa mentre camminava lungo la strada, nei pressi dell'autoparco della Tua. Era l'una e mezza circa. I medici, allora, mantennero la prognosi riservata per alcuni giorni. Non molti giorni addietro, un tunisino - verosimilmente approdato grazie ad uno sbarco "fantasma" - è stato investito da un mezzo lungo la statale 115, all'altezza di Realmonte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camminano di notte sul ciglio della statale 115, salvati due bambini

AgrigentoNotizie è in caricamento