rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024

Standing ovation per il Concerto di primavera al teatro Pirandello, Miccichè: “Evento utile per i nostri giovani”

Tutto esaurito per i grandi classici senza tempo firmati da Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla. La prestigiosa Accademia del Teatro alla Scala è presieduta dall’agrigentino Giuseppe Vita: collaborerà con la Fondazione

L'Orchestra d'archi dell'Accademia Teatro alla Scala di Milano è stata salutata con un lungo applauso, al teatro Pirandello, al termine del “Concerto di primavera” con le musiche senza tempo di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla”. Sul palco il violino solista e direttore Francesco Manara che è stato più volte richiamato sul palco per il bis. 

Pubblico in piedi per i giovanissimi allievi dell'accademia e per il loro direttore che, con il suo Nicola Amati del 1665, ha deliziato gli spettatori che hanno gremito la platea.

E’ stato un evento voluto dal Comune di Agrigento, dalla Fondazione Teatro Pirandello e dall'Accademia Teatro alla Scala di Milano presieduta dall'agrigentino Giuseppe Vita e diretta da Luisa Vinci. 

La serata di ieri ha dato il via alla collaborazione artistica e didattica tra l’Accademia Teatro alla Scala di Milano e la Fondazione Pirandello di Agrigento, come hanno spiegato meglio il sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè ed il presidente della Fondazione, Alessandro Patti.  

Il repertorio musicale ha rappresento un dialogo fra Settecento e Novecento, fra due compositori separati nel tempo da due secoli e mezzo. Le Quattro Stagioni di Vivaldi e “Las cuatro Estaciones porteñas originariamente composte da Astor Piazzolla per il suo quintetto.

Video popolari

Standing ovation per il Concerto di primavera al teatro Pirandello, Miccichè: “Evento utile per i nostri giovani”

AgrigentoNotizie è in caricamento