Domenica, 14 Luglio 2024
Tribunale

Accusa ispettore dei vigili di stalking, danneggiamenti e minacce di morte ma non testimonia al processo: assolto

Le denunce sono scattate dopo l'interruzione della loro relazione ma non sono mai approdate al dibattimento

Assolto perché il fatto non sussiste: il giudice monocratico Nicoletta Sciarratta ha prosciolto un ispettore della polizia municipale di Agrigento finito a processo per le accuse di stalking, danneggiamento, violazione di domicilio e "interferenze illecite nella vita privata delle persone".

Il vigile, secondo quanto ricostruisce il suo legale Arnaldo Faro con una nota, era stato accusato da una tedesca, con cui aveva avuto una breve relazione sentimentale, di pedinamenti, minacce di morte, insulti, molestie, danneggiamenti, violazione di domicilio e interferenze illecite nella sua vita privata acquisendo registrazioni vietate.

Nell'Agrigentino sempre più gli uomini che picchiano le donne, l'esperta: "Va aiutato anche chi commette la violenza"

Le accuse a carico dell'imputato, che si è sempre dichiarato del tutto estraneo ai fatti, non hanno trovato alcun riscontro, anche perché la donna non si è mai presentata per rendere testimonianza, seppure si fosse costituita parte civile e avesse comunicato al proprio difensore di volere deporre.

Il legale si è opposto all'acquisizione della denunzia e delle altre informazioni testimoniali rese dalla donna alla polizia giudiziaria durante le indagini con la conseguenza che il quadro probatorio è rimasto del tutto carente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusa ispettore dei vigili di stalking, danneggiamenti e minacce di morte ma non testimonia al processo: assolto
AgrigentoNotizie è in caricamento