rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

"Stalking a sfondo sessuale a dipendente", nuovi atti contro ex direttore del museo

La difesa della parte civile produce delle indagini di parte, il centro antiviolenza si costituisce parte civile

Nuovi atti al processo a carico dell’ex direttore della Biblioteca museo “Luigi Pirandello”, nonché attuale soprintendente ai Beni culturali di Caltanissetta, Vincenzo Caruso, accusato di stalking nei confronti di un’impiegata. Ieri mattina, all'apertura dell’udienza preliminare davanti al gup Alfonso Malato l’avvocato Giuseppe Arnone, difensore di parte civile del marito della presunta vittima, ha prodotto un verbale di interrogatorio difensivo in cui la stessa donna ricostruisce nel dettaglio ulteriori aspetti della vicenda. I difensori del dirigente, gli avvocati Vincenzo Caponnetto e Walter Tesauro, hanno chiesto un termine per esaminare la documentazione e valutare la strategia difensiva.

Nel frattempo il Centro antiviolenza e antistalking “Telefono aiuto” si è costituito parte civile con l’assistenza dell’avvocato Davide Santamaria. Oltre all'associazione che si occupa di tutelare le vittime di violenze fisiche e psicologiche, si è costituita parte civile anche un’associazione sindacale rappresentata dall’avvocato Valentina Taibi. Caruso, 62 anni, in particolare è accusato di avere fatto apprezzamenti a sfondo erotico e avere avuto atteggiamenti provocatori sul posto di lavoro “finalizzati ad avere rapporti sessuali” con una dipendente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stalking a sfondo sessuale a dipendente", nuovi atti contro ex direttore del museo

AgrigentoNotizie è in caricamento