Cronaca

Teatro "Pirandello", al lavoro sulla nuova stagione "post Covid"

Molto dipenderà dalle misure che saranno adottate nel prossimo futuro in caso di una nuova impennata dei contagi

Futuro del teatro "Pirandello", si lavora per una stagione "post-Covid".

“Partiamo dal presupposto che da qui ai prossimi mesi - dice il presidente Gaetano Aronica - le indicazioni di sicurezza potrebbero variare in modo estensivo o restrittivo in base alla diffusione del virus non soltanto in Sicilia. Con le regole attuali noi siamo certamente in grado di ripartire, riducendo il numero di posti a 300, svolgendo più repliche e garantendo comunque tutte le prescrizioni per vivere l’esperienza teatrale senza rischi. Anzi, le anticipo che abbiamo pensato ad alcune specifiche iniziative che coinvolgeranno ancora di più il pubblico".

La Fondazione svolgerà a ottobre gli spettacoli saltati a causa del "lockdown", cioè "Ombre" e lo spettacolo di Gabriele Cirilli, ma sposterà a gennaio - salvo imprevisti - la stagione 2021.

“Abbiamo già alcune idee - dice ancora Aronica -. La novità assoluta, certamente, è il fatto che per la prima volta si è creata una rete di collaborazione “vera” con tutti i teatri siciliani per portare avanti una stagione teatrale che faccia di questa situazione inedita una vera occasione di rilancio. E’ stato fatto un gran lavoro da parte della Regione rispetto alle risorse destinate al comparto per superare questa fase emergenziale ed è stato chiesto a tutti un impegno corale che è nostra intenzione garantire. L’idea è di una stagione teatrale, per la prima volta, che guardi alle straordinarie risorse di questa isola che sono state, mi permetta, un po’ mortificate in questi anni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro "Pirandello", al lavoro sulla nuova stagione "post Covid"

AgrigentoNotizie è in caricamento