Il sogno si è avverato: stabilizzati i precari dell'Unione dei Comuni

Soddisfazione è stata espressa dai sindaci dell'Unione dei Comuni Platani-Quisquina e Magazzolo “per aver dato una certezza lavorativa, dopo tanti anni di precariato, a delle figure professionali che hanno portato avanti, con impegno e dedizione, i servizi di interesse sovra comunale

Il sogno s’è realizzato. I contrattisti dell’Unione dei Comuni Platani-Quisquina e Magazzolo hanno firmato, ieri, un contratto a tempo indeterminato. Davanti al segretario generale, Salvatore Vasile, davanti a Maniscalco: organismo indipendente di valutazione, al presidente del dell'Unione Milko Cinà, dei sindaci Franco Martorana e Francesco Cacciatore, e del presidente del Consiglio dell'Unione, Calogero Gattuso, hanno firmato Franca Beatrice Mantalbano, Giuseppe Forte, Vincenza Mortellaro, Mariuccia Cannova e Maria Rita Sardella.

Soddisfazione è stata espressa dai sindaci dell'Unione dei Comuni Platani-Quisquina e Magazzolo “per aver dato una certezza lavorativa, dopo tanti anni di precariato, a delle figure professionali che hanno portato avanti, con impegno e dedizione, i servizi di interesse sovra comunale. Servizi – hanno spiegato gli stessi sindaci - che oggi sono in un'attenta fase di rilancio per dare risposte concrete al territorio della montagna agrigentina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento