Mareggiate ad Eraclea Minoa, spiaggia ripulita: cresce l'allarme degli imprenditori

I titolari degli stabilimenti balneari sono in ansia per la bella stagione che verrà

La spiaggia di Eraclea Minoa

Le mareggiate continuano a danneggiare Eraclea Minoa. Per questo sono stati rimossi decine di alberi abbattuti dalla marea nei scorsi giorni. L’erosione costiera continua a divorare la spiaggia, ansia e paura anche per gli imprenditori che hanno deciso di investire su una location speciale. Diversi gli stabilimenti balneari che puntano dritti al turismo d’estate.

“Cerchiamo di limitare i danni, così facendo le attività potranno lavorare”. Queste le parole del consigliere comunale del Pd Alessandro “Grazie al sindaco per aver provveduto alla rimozione degli alberi con tempestività”, ha scritto su Facebook Giovanni Augello, del Lido Bellevue.

Dopo anni di erosione, ecco cosa rimane della spiaggia di Eraclea MInoa

“Spetta all’amministrazione comunale – si legge nell’ordinanza firmata capitano di fregata Gennaro Fusco, comandante della Capitaneria empedoclina – realizzare gli atti necessari ad impedire la fruizione dell’area nonché a ripristinare il sicuro uso. Spetta sempre all’amministrazione comunale avvertire la collettività del pericolo, tramite apposizione di cartelli e segnaletica, così come l’istallazione di una recinzione per impedire l’accesso”.

Queste le parole che si leggono in un’ordinanza firmata dal capitano di fregata, Gennaro Fusco. Gli interventi last minute sono quelli affidati alla pulizia della battigia in attesa del maxi progetto da 4milioni euro. Soldo che arriveranno dalla Regione e che prevedono una realizzazione di alcuni pennelli  sub-ortogonali alla linea di costa, realizzati con materiale lapideo, e il ripascimento artificiale con l’utilizzo della sabbia del porticciolo turistico di Siculiana Marina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento