rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

“Non spianate le dune come tavole da biliardo”: appello del WWF per salvare le specie protette

Inviata una nota agli amministratori dei comuni costieri per ricordare che operazioni del genere distruggono la fauna e la vegetazione delle spiagge in cui trovano posto i sempre più rari “nidi di fratino” e le uova di tartaruga Caretta caretta

Un appello a tutti i comuni costieri a proteggere le spiagge dalle operazioni di spianamento incontrollate, capaci di distruggere fauna e vegetazione che rischiano di essere spazzate via dai mezzi pesanti.

A rivolgerlo agli amministratori è stato il WWF che ha inviato una nota ai comuni di Menfi, Sciacca, Ribera, Cattolica Eraclea, Montallegro, Siculiana, Realmonte, Porto Empedocle, Agrigento, Palma di Montechiaro e Licata in vista dell’avvio della stagione estiva.

Questo perché ogni anno gli arenili vengono spianati da mezzi pesanti che distruggono tutto ciò che incontrano, come i “nidi di fratino” - rarissimo trampoliere di cui si contano ormai solo 2000 coppie - e le deposizioni di uova di tartaruga Caretta caretta. Per non parlare della distruzione di intere distese di ”Pancrazio” o ”Giglio di mare” di cui le nostre coste si adornano.

“Queste attenzioni - dice il presidente del WWF Giuseppe Mazzotta - non rappresentano solo un gesto di civiltà, ma una garanzia per assegnare un valore aggiunto all'attrattiva anche turistica del nostro territorio. La bellezza della Sicilia non va sprecata: deve essere conservata e protetta, per il bene delle future generazioni. I bambini ringrazieranno“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non spianate le dune come tavole da biliardo”: appello del WWF per salvare le specie protette

AgrigentoNotizie è in caricamento