Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Speranza ha deciso, la Sicilia sarà zona gialla: ecco cosa cambia

Le variazioni rispetto agli obblighi già previsti per la zona "bianca" sono relativamente poche, ma da ogni parte arrivano appelli alla cautela

Il cambio è quasi esclusivamente cromatico: il passaggio della Sicilia da zona "bianca" a zona "gialla" Covid di fatto non porterà alcuno stravolgimento rispetto alle abitudini quotidiane, per quanto c'è chi, come il commissario dell'Asp di Agrigento oggi ha chiaramente lanciato l'allarme rispetto ad una rapidissima trasformazione in una zona "arancione".

La firma del provvedimento da parte del ministro Speranza infatti porterà limitazioni più lievi rispetto alla scorsa primavera grazie al nuovo decreto covid che di fatto, tenendo conto anche dei dati delle vaccinazioni si tiene ben lontano da ogni forma di "lockdown".

Da lunedì tornerà l'obbligo della mascherina anche all'aperto. Restano aperti i locali pubblici ma potranno accogliere al loro interno solo clienti provvisti di green pass e nel limite di 4 persone per ciascun tavolo, sia all'interno sia all'aperto. Gli spostamenti sono liberi (anche oltre i confini regionali), senza obbligo di autocertificazione. Nessun rischio di ritorno del coprifuoco che, dal 21 giugno, è caduto anche in zona gialla.

Una regione passa da zona bianca a zona gialla quando con incidenza superiore a 50 casi ogni 100mila abitanti il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti covid è superiore al 15 per cento e al 10% in terapia intensiva. l le differenze tra zona bianca e zona gialla sono abbastanza limitate. Non è infatti prevista la reintroduzione del coprifuoco, né limitazioni agli spostamenti all'interno delle Regioni o tra le Regioni, limiti che ritorneranno solo in caso di passaggio a zona arancione o rossa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speranza ha deciso, la Sicilia sarà zona gialla: ecco cosa cambia

AgrigentoNotizie è in caricamento