rotate-mobile
Cronaca Canicattì

"Sparò all'ex marito della sua compagna", fissata udienza al riesame per Scaccia

I giudici del tribunale della libertà, l'11 luglio, tratteranno il ricorso della difesa del trentatreenne che chiede l'annullamento dell'ordinanza in carcere

Sarà discusso l'11 luglio il ricorso presentato dall'avvocato Angela Porcello, difensore di Gianluca Scaccia, 33 anni, di Canicattì, in carcere dal 26 giugno con l'accusa di avere tentato di uccidere l'ex marito della sua nuova compagna col quale ci sarebbero stati dei contrasti di natura sentimentale.

LEGGI ANCHE: Tentato omicidio per ragioni passionali, fermato 33enne

Scaccia era stato fermato dalla Procura ma il gip Alfonso Malato, pur non convalidando il fermo disposto dal pm Carlo Cinque, in quanto non ci sarebbe stato alcun pericolo di fuga, ha applicato un'ordinanza cautelare che la difesa chiede adesso di annullare. Scaccia, tirato in ballo dalla vittima che dopo un iniziale mutismo ha raccontato di essere stato bersaglio di un agguato da parte del rivale che gli avrebbe esploso quattro colpi di pistola, si è difeso dicendo di non essere stato lui a sparargli e negando anche contrasti fra loro.

La vicenda, adesso, sarà trattata al tribunale del riesame che, questa mattina, ha fissato l'udienza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sparò all'ex marito della sua compagna", fissata udienza al riesame per Scaccia

AgrigentoNotizie è in caricamento