menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terrorista Berlino ucciso in Italia | Attentatore morto Sesto San Giovanni „Il luogo della sparatoria e a destra il presunto attentatore ucciso

Terrorista Berlino ucciso in Italia | Attentatore morto Sesto San Giovanni „Il luogo della sparatoria e a destra il presunto attentatore ucciso

Sparatoria a Sesto San Giovanni, ucciso il presunto attentatore di Berlino

L'immigrato ventiquattrenne avrebbe avuto un ruolo, partecipandovi, nell'incendio del centro d'accoglienza di Lampedusa del 2011 

Anis Amri, il 24enne sospetto attentatore di Berlino, è stato ucciso al termine di un conflitto a fuoco con la polizia a Sesto San Giovanni. L'uomo avrebbe urlato Allah Akbar (Dio è grande) per poi aprire il fuoco contro le forze dell'ordine, ferendo un agente.   "La voce" - scrive MilanoToday - girava nei corridoi della Questura di Milano riguardo l'uomo ucciso con un colpo di pistola alle tre di notte davanti alla stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni. L'immigrato avrebbe avuto un ruolo, partecipandovi, nell'incendio del centro d'accoglienza di Lampedusa del 2011. 

La sparatoria, nella quale è rimasto ferito ad una spalla un agente del commissariato di Sesto, è arrivata improvvisa, inaspettata. La volante è intervenuta nel piazzale davanti la stazione di Sesto, I Maggio. Sembrava un intervento di "routine". Quando i poliziotti hanno fermato un uomo per identificarlo, il ragazzo, che girava a piedi, ha estratto una pistola dallo zaino ed ha aperto il fuoco. La reazione immediata della polizia - che ha risposto al fuoco centrando il giovane al petto - ha evitato conseguenze peggiori.

Il poliziotto ferito, 36 anni, è stato ricoverato in codice giallo al San Gerardo di Monza. E' stato sottoposto ad un intervento chirurgico ma, per fortuna, le sue condizioni non destano preoccupazione.

Gli specialisti in terrorismo della Digos hanno preso in mano la situazione ed hanno capito, grazie agli esami dattiloscopici, che si trattava proprio del nordafricano. La conferma è arrivata poi direttamente dal ministro dell'Interno, Marco Minniti.

La notizia su MilanoToday

Il ventiquattrenne era "passato" da Lampedusa. Il sospettato della strage di Berlino avrebbe anche partecipato all’incendio nel centro di accoglienza del 20 settembre 2011, dove scoppiò la rivolta dei migranti dopo l’annuncio dei rimpatri.“


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento