menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sparò contro dei poliziotti", parla uno degli agenti: "Ha puntato la pistola verso di noi"

Il 22enne, Paolo Greco, è accusato di tentato omicidio. Il ragazzo è difeso dall'avvocato Francesco Lumia

Avrebbe sparato tre colpi di arma da fuoco verso alcuni agenti della Squadra Mobile di Agrigento e del commissariato di Licata. Lui è Paolo Greco di 22 anni. Il ragazzo è accusa di tentato omicidio.

Nel corso di una nuova udienza del processo a carico del 22enne sono emersi nuovi particolari. Dettagli raccontati da tre agenti di polizia chiamati a testimoniare dal pm Sara Varazi.

"Sparò contro i poliziotti in servizio", inizia il processo per 22enne

"Quella notte - ha dichirato un poliziotto -  era in corso un’attività di indagine ed eravamo sul posto con i tecnici. Abbiamo visto uscire da un cancello una persona incappucciata con in un mano una pistola puntata verso di noi e subito dopo ha esploso dei colpi ad una distanza di circa 6 metri. Uno dei colpi si è conficcato in una saracinesca dietro i tecnici ad un’altezza di 60cm".  Queste parole sono emerse nel corso dell'udienza che si è tenuta stamani davanti i giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento presieduta da Wilma Angela Mazzara. Paolo Greco, assistito dall'avvocato Francesco Lumia, ha speso poche parole: “Non c’entro nulla, stavo solo andando a trovare mio padre”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento