Cronaca

Bloccato un carico di hashish: sequestrati 34 panetti dal valore di 40 mila euro, 6 arresti

I carabinieri sono riusciti ad accorgersi anche di un fulmineo passaggio di mano - fra due indagati - di oltre 4 mila euro in contanti

I panetti di hashish sequestrati dai carabinieri

Ben 34 panetti di hashish, da peso di quasi 3 chili e mezzo, sono stati ritrovati dai carabinieri di Agrigento. Sei persone - dai 22 ai 40 anni - sono state arrestate. Sono tre agrigentini ed altrettanti palermitani. I militari dell'Arma hanno, di fatto, posto un "argine" al "fiume" di droga che si sarebbe riversato sulle strade della movida della città dei Templi.

IL VIDEO. Panetti di hashish per 40 mila euro 

A richiamare l'attenzione dei carabinieri, durante un meticoloso controllo del territorio, sono state due autovetture lasciate posteggiate in malo modo, quasi in mezzo alla strada in via Dinoloco. E' scattato l'accurato controllo. E ad "incastrare" i sei indagati sarebbe stato, verosimilmente, il loro nervosismo. Un atteggiamento che non è passato inosservato ai carabinieri e che anzi li ha insospettiti.

Ecco chi sono gli arrestati 

Scattata una perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato in mezzo al fango di un terrapieno attiguo alla residenza, 20 panetti di hashish. Appare verosimile che uno degli indagati, alla vista dei militari dell'Arma, abbia cercato di liberarsene gettandoli dal balcone dell'abitazione. Un'altra parte della "roba" era invece nascosta - ha ricostruito il comando provinciale dell'Arma - in un sacchetto della spesa che i giovani avevano con sè al momento del controllo su strada. Lo stupefacente, al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 40.000 euro. 

Inoltre, i carabinieri sono riusciti ad accorgersi di un fulmineo passaggio di mano - fra due indagati - di oltre 4 mila euro in contanti. Anche i soldi sono stati sequestrati. I sei arrestati dovranno, adesso, rispondere dell'ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fascicolo di inchiesta, subito aperto dalla Procura, viene coordinato dal sostituto procuratore Alessandra Russo. 

L’operazione è frutto della forte intensificazione del contrasto al traffico di stupefacenti, disposta dal comando provinciale dei carabinieri di Agrigento. Negli ultimi tre mesi, sono stati numerosi i blitz effettuati e numerosi i pusher arrestati. Diverso lo stupefacente sequestrato: dal “fumo”, all’”erba”. Ma è stata sequestrata anche della pericolosa cocaina e, ultimamente, pure eroina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato un carico di hashish: sequestrati 34 panetti dal valore di 40 mila euro, 6 arresti

AgrigentoNotizie è in caricamento