Venerdì, 12 Luglio 2024
Il verdetto

Droga, la maxi inchiesta "Creme caramel": prescrizione in appello per 2 imputati

I giudici escludono un'aggravante e riqualificano una delle accuse contestate con la conseguenza che i fatti non sono più punibili: le indagini ipotizzavano un giro di pusher fra Porto Empedocle e Realmonte

L'episodio di spaccio di cocaina contestato è stato riqualificato in "fatto di lieve entità" ed è caduta l'aggravante del reato di furto: la circostanza ha cancellato le uniche due condanne decise in primo grado al processo scaturito dall'operazione antidroga "Creme caramel" su un presunto giro di spaccio fra Porto Empedocle e Realmonte.

I giudici della Corte di appello, accogliendo alcuni dei motivi del ricorso dei difensori, gli avvocati Gianluca Camilleri, Silvio Miceli e Salvatore Pennica, dopo avere ridimensionato le accuse a loro carico ha disposto il non doversi procedere, per avvenuta prescrizione, nei confronti di Giovanni Zambuto, di Realmonte, condannato in primo grado a 7 anni di reclusione e Alessandro Iacono, 29 anni, anche lui di Realmonte, al quale erano stati inflitti 6 anni e 6 mesi.

In primo grado, il collegio di giudici presieduto da Alfonso Pinto, aveva prosciolto altri 28 imputati fra assoluzioni nel merito e prescrizione. L'indagine avrebbe fatto luce pure su altri episodi di criminalità spicciola fra cui un furto in un'abitazione di denaro e droga: i giudici, proprio in riferimento a questo episodio, hanno escluso l'aggravante della "violenze sulle cose". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, la maxi inchiesta "Creme caramel": prescrizione in appello per 2 imputati
AgrigentoNotizie è in caricamento