menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capitano Marco La Rovere

Il capitano Marco La Rovere

Impennata di furti e spaccio, l'analisi dei carabinieri su come il Covid ha cambiato i reati

Il capitano Marco La Rovere: "Il 'coprifuoco' ha ridotto drasticamente i reati dopo le 22 perché non gira più nessuno e quei pochi che sono in circolazione sono facilmente individuabili. La proiezione a delinquere s'è spostata nella fascia pomeridiana, tardo pomeridiana"

Il Covid non ha azzerato i reati, semmai ha modificato il modus operandi di chi delinque. L'emergenza sanitaria ha inoltre fatto venire alla luce, anche in questa provincia, quella che è la "via più breve", ossia i reati più facili da portare a termine: furti e spaccio. Ne sono pienamente consapevoli i carabinieri del comando provinciale di Agrigento che si stanno orientando proprio verso una maggiore prevenzione su zone residenziali come San Leone e Villaggio Mosè, dove le residenze, disabitate in questo periodo dell'anno, sono appunto colpite dai furti. "Un incremento di colpi c'è stato, quindi si impone un'attività di contrasto più decisa da parte nostra" - ha detto, durante la conferenza stampa convocata alla caserma 'Biagio Pistone' per illustrare i risultati del week end, il capitano Marco La Rovere che è a capo della compagnia di Agrigento - . 

"Cocaina e due fucili nascosti fra camera da letto e cucina", arrestati conviventi

"Considerando che nel periodo invernale, ciclicamente, ci sono sempre stati furti in abitazione, quest'anno - ha rilevato, analizzando il dato, l'ufficiale - abbiamo registrato una decina di furti in più rispetto alle precedenti annualità. E' un dato che, per quanto può essere analizzato come fisiologico, impone una riflessione da parte nostra nell'attivarci al contrasto. Il 'coprifuoco', a partire dalle ore 22, ha ridotto drasticamente la commissione dei reati perché non gira più nessuno e quei pochi che girano sono facilmente individuabili. La proiezione a delinquere s'è infatti spostata nella fascia pomeridiana, tardo pomeridiana. E alla luce del sole - ha continuato a spiegare il capitano Marco La Rovere - o si può spacciare in zone occulte oppure si va a rubare in quartieri o rioni balneari dove le case, per il momento, sono disabitate. Ecco dunque che abbiamo incentrato l'attenzione su questo. In base alla tipoloigia di reato, in base all'andamento delle dinamiche delittuose, l'Arma dei carabinieri si fa gli anticorpi e modifica il modo di agire sulla base di quelle che sono le reali esigenze del territorio". 

Il Covid non ferma i reati: 4 arresti e una denuncia per i carabinieri durante il week end

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento