Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Campo sportivo

"Spacciava dopo aver concordato su Whatsapp e Instagram", torna in carcere il 20enne

I carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento di aggravamento della precedente misura cautelare

E’ arrivato il provvedimento di aggravamento della misura cautelare. Il gambiano ventenne che era stato arrestato, per spaccio di stupefacenti, e che era stato poi rimesso ai domiciliari dal gip Francesco Provenzano, è tornato in carcere. Ad eseguire il provvedimento di aggravamento dell’autorità giudiziaria, ieri, sono stati i carabinieri del nucleo Operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento. I tre gambiani erano stati bloccati nella notte fra venerdì e sabato.

I giovanissimi vennero trovati in possesso, nell’abitazione in cui vivevano, di cocaina e hashish. I carabinieri del Nor sequestrarono a due degli indagati 7 grammi di cocaina e 5 grammi di hashish e ad un altro 6 grammi di polvere bianca e un pezzetto di hashish dal peso di 0,5 grammi. Per tutti il "fatto - per quantità dello stupefacente e per le modalità della condotta - è stato ritenuto di lieve entità", dal gip che ha convalidato gli arresti ed ha disposto l'immediata liberazione di tutti, tranne che del giovane che già era ai domiciliari e che era stato nuovamente sottoposto alla precedente misura. Una misura che, ieri, è stata però aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spacciava dopo aver concordato su Whatsapp e Instagram", torna in carcere il 20enne

AgrigentoNotizie è in caricamento