rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Commissariati / Porto Empedocle

"Spaccio e abusivismo": maxi multe convertite in libertà controllata per empedoclino e palmese

Ben 88 giorni sono previsti per il quarantaseienne di Palma di Montechiaro che era stato condannato per cessione di stupefacenti, 56 invece i giorni per il quarantacinquenne di Porto Empedocle che è stato ritenuto colpevole di costruzione irregolare

Avrebbe dovuto pagare 14 mila euro per il reato di abusivismo edilizio. Pena pecuniaria che gli è stata convertita in 56 giorni di libertà controllata. A dare esecuzione all'ordinanza, emessa dal tribunale di Sorveglianza di Agrigento, sono stati i poliziotti del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle. Il destinatario della libertà controllata, per la durata appunto di 56 giorni, è stato un empedoclino di 45 anni. Ma non è stato il solo. Perché anche a Palma di Montechiaro, i poliziotti del commissariato cittadino hanno dato esecuzione ad un'ordinanza simile. 

Ad essere sottoposto alla misura della libertà controllata per la durata di 88 giorni è stato un quarantaseienne di Palma di Montechiaro appunto. Quest'ultimo doveva pagare una multa di 22 mila euro - comminata dalla Corte d'appello di Palermo nel marzo del 2010 - per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Pena pecuniaria che è stata, appunto, convertita nella misura della libertà controllata.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spaccio e abusivismo": maxi multe convertite in libertà controllata per empedoclino e palmese

AgrigentoNotizie è in caricamento