Martedì, 16 Luglio 2024
Tribunale

"Trasportavano carichi di cocaina e hashish da Palermo e li rivendevano": 4 rinvii a giudizio

Altri quattro imputati hanno scelto riti alternativi: l'indagine è stata condotta dai carabinieri e ha disarticolato un vasto giro di spaccio, in città e a Porto Empedocle, a partire dal 2018

Quattro rinvii a giudizio per un giro di cocaina e hashish che sarebbero stati acquistati a Palermo e poi rivenduti fra il capoluogo e Porto Empedocle. Sono stati decisi dal giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli, su richiesta del pubblico ministero Maria Barbara Grazia Cifalinò.

Le posizioni di altri quattro imputati, che hanno scelto riti alternativi come l'abbreviato o il patteggiamento, sono state stralciate. Sotto accusa: Calogero Bellaccomo, 38 anni, di Agrigento; Alfonso Carbone, 47 anni, di Agrigento; Pietro Fratacci, 35 anni, di Porto Empedocle; Alex La Cara, 31 anni, di Porto Empedocle; Simone Modica, 47 anni, di Agrigento; Rosaria Noto, 46 anni, di Palermo; Vito Valenti, 49 anni, di Palermo e Alessandro Pinzarrone, 40 anni, di Palermo.

L'indagine è stata compiuta dai carabinieri nel 2018 e avrebbe accertato, con pedinamenti e intercettazioni, un giro di droga - perlopiù hashish e cocaina - che sarebbe stata acquistata a Palermo e poi rivenduta fra il capoluogo e Porto Empedocle. L'indagine ha avuto un'accelerazione, in particolare, fra il gennaio e il marzo del 2018.

I difensori (gli avvocati Daniele Re, Teres'Alba Raguccia, Agnesa Neculai, Salvatore Pennica, Arnaldo Faro, Ninni Giardina e Filippo Maria Gallina) hanno chiesto un rito alternativo, fra abbreviato e patteggiamento, per Bellaccomo, Noto, Fratacci e Modica. 

Gli altri quattro - ovvero Carbone, La Cara, Valenti e Pinzarrone - sono stati rinviati a giudizio: la prima udienza del dibattimento è in programma il 10 aprile davanti al giudice Antonella Ciraulo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trasportavano carichi di cocaina e hashish da Palermo e li rivendevano": 4 rinvii a giudizio
AgrigentoNotizie è in caricamento