menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sosta selvaggia alla Valle dei Templi, potenziato il servizio della polizia provinciale

Il comandate Vincenzo Giglio: " Gli agenti continueranno a presidiare il traffico, specie negli orari  più sensibili e delicati, per sanzionare gli automobilisti indisciplinati"

Troppi veicoli in transito nei pressi della Valle dei Templi, potenziato il servizio della polizia municipale. Nel dettaglio, “fari puntati”  su tutte le arterie stradali che portano alla Valle dei Templi e nei principali siti di interesse turistico e culturale, tra cui, anche, la Scala dei Turchi.

Il corpo di polizia del Libero Consorzio Comunale di Agrigento ha, infatti, potenziato il servizio, affiancando alla vigilanza dinamica delle pattuglie stradali una vigilanza fissa con presidio di personale operante in orario antimeridiano e pomeridiano.

Un provvedimento reso necessario a causa dell’elevato transito di veicoli diretti alla Valle dei Templi. Sulla strada provinciale “Panoramica dei Templi” l’intenso traffico ha prodotto code di veicoli in entrata ed uscita dal parcheggio prospiciente al tempio di Giunone, creando criticità alla viabilità;  presidio potenziato in occasione di eventi culturali organizzati dall’Ente Parco Archeologico di Agrigento.

La polizia provinciale lancia un primo consuntivo dell'estate, infatti sono 186 le multe elevate agli automobilisti senza regole. La zona interessate è la strada che porta alla Scala dei Turchi. 

“L’obiettivo del corpo – ha affermato il comandate Vincenzo Giglio – è quello di ridurre il più possibile disagi e pericoli per automobilisti e pedoni. Gli agenti continueranno a presidiare il traffico, specie negli orari  più sensibili e delicati, per sanzionare gli automobilisti indisciplinati e le auto in sosta selvaggia lungo le banchine, lungo la carreggiata ed in piena curva. Il restringimento della corsia – sottolinea - comporta potenziali pericoli per i turisti che visitano la Valle dei Templi e la Scala dei Turchi. Stiamo lavorando con il massimo impegno – conclude Giglio - per far rispettare il codice della strada ed agevolare la fluidità del traffico, soprattutto,  nei punti di intersezione più delicati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento