Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Sospesa la vendita dell'ex linea ferrata Castelvetrano-Ribera

Lo annuncia la parlamentare nazionale del Partito democratico, Maria Iacono: “Non posso che esprimere soddisfazione per la scelta operata dall’azienda"

La ferrovia in una foto dell'epoca

La società del gruppo Ferrovie dello Stato Ferservizi, ha sospeso la vendita di alcune importanti porzioni della ex linea a scartamento ridotto Castelvetrano-Ribera nel territorio di Sciacca. Lo annuncia la parlamentare nazionale del Partito democratico, Maria Iacono.

“Non posso che esprimere soddisfazione per la scelta operata dall’azienda, - fa sapere Iacono in una notao -- che si sposa perfettamente con il nostro ddl sulle ferrovie turistiche che, tra le altre cose, contempla al proprio interno, il recupero della linea nel tratto compreso tra Castelvetrano e Porto Palo di Menfi”.

“Una volta approvata la legge – spiega la parlamentare – sarà possibile programmare la ricostruzione di ferrovie dismesse, ma recuperabili, come nel caso della nostra ridotta. Aver scongiurato la vendita del sedime ferroviario nel saccense significa, nell’immediato, salvaguardare il tracciato, per poi un domani poter ipotizzare un prolungamento della ferrovia turistica fino al chilometro 49, ovvero, dentro il centro abitato della città delle Terme".

“In tal senso, - conclude la parlamentare del Pd - sono a completa disposizione delle istituzioni locali, per disegnare insieme un percorso di recupero che non potrà che portare immensi benefici al nostro territorio, come del resto sta accadendo laddove iniziative analoghe sono state recentemente avviate”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesa la vendita dell'ex linea ferrata Castelvetrano-Ribera

AgrigentoNotizie è in caricamento