Sos democrazia: "Proteggete e garantite serenità al procuratore Salvatore Vella"

A febbraio il primo campanello d'allarme quando venne ridotta la scorta al magistrato Salvatore Vella. Oggi il comitato provinciale per la sicurezza e l'ordine gli ha revocato la scorta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"A febbraio il primo campanello d'allarme quando venne ridotta la scorta al magistrato Salvatore Vella. Poi venne presa la decisione di privarlo dell'auto blindata. Oggi apprendiamo che il comitato provinciale per la sicurezza e l'ordine gli ha revocato la scorta. Riteniamo che la decisione di abbassare il livello di sicurezza attorno alla sua persona è molto rischiosa ed invitiamo le Istituzioni a rivedere questa scelta infelice. Il Dott. Vella, negli ultimi anni, si è distinto per l'efficacia del suo impegno ed ha compiuto operazioni antimafia di grande rilievo. Un servitore dello Stato che ha subito intimidazioni e minacce e rischia costantemente la vita per assolvere al meglio il suo lavoro. Chiediamo, quindi, al Comitato per la Sicurezza e l'Ordine di rivedere la scelta e di ripristinare immediatamente il livello di protezione precedente al dott. Vella. Deve essere garantita, in tempi brevi, la giusta serenità al magistrato".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento