Sos democrazia: ”Non intendiamo partecipare ad una manifestazione che ha evidenti finalità politiche”

L'Associazione riberese in un documento spiega perchè non parteciperà alla manifestazione di sabato 1 giugno organizzato dall'amministrazione Pace.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Siamo sempre stati vicini alle famiglie di Largo Martiri di Via Fani e abbiamo sempre dimostrato la massima attenzione alle problematiche del nostro Ospedale, ma non intendiamo partecipare ad una manifestazione cittadina organizzata con evidenti finalità politiche. E' noto a tutti che il declassamento dell'ospedale di Ribera parte da lontano e le colpe sono da addebitare a quei soggetti politici che oggi gridano allo scandalo. Ci riferiamo alle scelte scellerate dei governi Cuffaro che invece di rafforzare e migliorare il sistema sanitario pubblico hanno favorito gli accreditamenti degli operatori privati rimborsando le prestazioni sanitarie a tariffe anche venti volte superiori a quelle di mercato creando una voragine nei conti della sanità regionale. E mentre tutti chiedevano maggiori servizi a garanzia del diritto alla salute, la politica rispondeva con la chiusura dei reparti, fino a ridurre il Fratelli Parlapiano a poco più di un pronto soccorso. E il Sindaco cosa fa? Invece di risolvere il problema a livello istituzionale, strumentalizza la vicenda con una manifestazione, invitando persino gli studenti e i genitori a parteciparvi. Crediamo che tutto questo abbia il solo scopo di rilanciare l'immagine politica del Sindaco e non quello di ottenere risposte concrete".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento