menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi a rubare infissi in una scuola, assolti per "tenuità del fatto"

Il giudice proscioglie due imputati che erano stati bloccati dalla polizia dopo avere sradicato i pezzi di alluminio dall'istituto Ipia, ormai dismesso, del Quadrivio

Assolti per "tenuità del fatto": con questa formula, il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Antonio Genna, ha scagionato due imputati - Salvatore Avarello di 44 anni e Luca Chiera, calabrese, di 36 anni – arrestati dalla polizia lo scorso 10 dicembre dopo avere sradicato e rubato infissi d’alluminio dall’ormai ex Ipia di via Piersanti Mattarella nella zona di Agrigento bassa.

Ai due imputati, difesi dagli avvocati Fabio Inglima Modica e Daniele Re, subito dopo l’interrogatorio di convalida, era stato applicato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre volte alla settimana. Il pubblico ministero Roberto Gambina, al termine della requisitoria, aveva chiesto la condanna a due mesi di reclusione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento