rotate-mobile
Cronaca

"Sorpresi a rubare ciclomotori", scatta l'obbligo di dimora per i due giovani

Il giudice Giuseppe Miceli ha disposo il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 20 alle 7 per Carmelo Pullara e Gabriele Matina

È stato convalidato l'arresto di Carmelo Pullara e Gabriele Matina, sorpresi a rubare dei ciclomotori a San Leone. Il giudice Giuseppe Miceli ha disposo l'obbligo di dimora per i due favaresi, con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 20 alle 7. 

Sorpresi a rubare ciclomotori

Pullara e Mattina, rispettivamente 29 e 20 anni, erano stati arrestati tra giovedì e venerdì con l'accusa di tentato furto di due ciclomotori. Erano stati sorpresi - dai poliziotti della sezione "Volanti" della Questura di Agrigento - mentre stavano rubando scooter lasciati posteggiati a San Leone. Un mezzo era stato già caricato su un'autovettura, un secondo invece era stato già danneggiato. 

"Furto di ciclomotori", due arresti

Sono due i presunti ladri - residenti a Favara - che sono stati arrestati, stanotte, in flagranza di reato, dai poliziotti delle "Volanti" che, da qualche giorno, sono coordinati dal nuovo dirigente: il commissario Francesco Sammartino. Entrambi i favaresi, su disposizione del sostituto procuratore di turno, sono stati posti agli arresti domiciliari.

Video - Il commissario Sammartino: "Presi grazie alla segnalazione degli agrigentini"

Durante la notte, i poliziotti della sezione "Volanti" si erano recati in via Delle Viole a San Leone. La centrale operativa, pochi istanti prima, aveva raccolto al 113 la segnalazione circa un furto in atto di ciclomotori che erano parcheggiati proprio in quella via. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sorpresi a rubare ciclomotori", scatta l'obbligo di dimora per i due giovani

AgrigentoNotizie è in caricamento