rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Violenza sessuale

"Costrette a compiere atti sessuali e riprese con il telefonino", mamma denuncia due 13enni

Da quando il video circola sul servizio di messaggistica istantanea, dei compagni di classe delle sorelle avrebbero iniziato a chiedere loro prestazioni sessuali

Due sorelle di 12 e 13 anni sarebbero state costrette a compiere atti sessuali e sono state filmate con un telefono cellulare. Il video, adesso, rimbalza in diversi gruppi di Whatsapp e anche alcuni familiari delle ragazze ne hanno preso visione. A presentarsi, nelle scorse settimane, dalle forze dell'ordine per raccontare quanto accaduto, formalizzando denuncia a carico dei due minorenni che avrebbero approfittato delle ragazzine, è stata la mamma della 12enne e della 13enne.

Si tratta di tredicenni che, tra luglio e agosto, avrebbero portato le due sorelle in una casa, nel centro di un Comune della provincia, dove, appunto, stando all'accusa formalizzata dalla madre delle giovani, le due ragazzine sarebbero state costrette - minacciandole di non farle uscire dall'appartamento - a compiere atti sessuali. A raccontare tutto alla mamma, compreso il fatto che il video circola su Whatsapp, sono state le piccole. A quanto pare, da quando il video circola appunto sui social, dei compagni di classe delle ragazze avrebbero iniziato a chiedere loro prestazioni sessuali. Un inferno, di fatto. E' stata aperta un'inchiesta che è naturalmente coordinata dalla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Palermo.

Morta suicida a 17 anni dopo essere stata costretta a fare sesso di gruppo e filmare le scene: 4 indagati

Il suicidio della 15enne dopo gli stupri filmati, si indaga pure per estorsione sessuale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Costrette a compiere atti sessuali e riprese con il telefonino", mamma denuncia due 13enni

AgrigentoNotizie è in caricamento