menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordigno bellico a San Leone, sopralluogo per valutare la pericolosità

I sommozzatori del Nucleo Sdai della Marina Militare di Augusta, con il supporto di personale e mezzi navali della Capitaneria di Porto, effettueranno oggi un sopralluogo alle Dune, per valutare il presunto ordigno bellico trovato lo scorso 22 luglio, al fine di valutarne l'effettiva pericolosità

I sommozzatori del Nucleo Sdai della Marina Militare di Augusta, con il supporto di personale e mezzi navali della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di P. Empedocle, effettueranno oggi un sopralluogo nello specchio acqueo delle Dune, a S. Leone, interessato dalla presenza di un presunto ordigno bellico, trovato lo scorso 22 luglio, al fine di valutarne l’effettiva pericolosità.

I militari della Guardia Costiera e gli operatori del Nucleo Sdai valuteranno, d’intesa con la Prefettura di Agrigento e con l’Autorità di pubblica sicurezza, tempi e modalità di rimozione, trasferimento in alto mare e brillamento dell’ordigno che, in caso di condizioni meteomarine favorevoli, potrebbero avvenire già nella giornata di domani, martedì 4 agosto.

La cornice di sicurezza per la tutela della pubblica incolumità sarà assicurata da personale e mezzi navali della Guardia Costiera e delle altre forze di polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento