rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022

"Siamo tutti sindaco di Montevago": tanti amministratori al fianco di Margherita La Rocca Ruvolo

Dopo l'intimidazione al primo cittadino si è svolta una seduta aperta del consiglio comunale durante la quale è stata espressa solidarietà e vicinanza

“Ho paura perchè solo gli incoscienti non ne hanno, sto convivendo con la paura ma andrò avanti e continuerò a fare il mio lavoro”. Lo ha detto, con commozione, il sindaco di Montevago Margherita La Rocca Ruvolo durante la seduta aperta del consiglio comunale convocata a seguito della grave intimidazione del 17 febbraio scorso e indirizzata proprio al primo cittadino e deputato regionale. Le forze sane della cittadina belicina si sono strette attorno alla caparbia sindaca così come i colleghi amministratori dei Comuni agrigentini che hanno manifestato vicinanza.

L'intimidazione con proiettili e santini di Madonna e papa, La Rocca Ruvolo: "Turbata, ma non mi lascio intimorire"

“Siamo tutti sindaci di Montevago” ha detto durante il suo intervento Calogero Cattano che guida l'amministrazione comunale di Caltabellotta. “E' una chiara intimidazione di stampo mafioso – ha detto invece Leo Ciaccio, sindaco di Sambuca di Sicilia – ci sentiamo tutti colpiti da questi soggetti che la società emargina”. Presente nell'aula consiliare di Montevago anche il sindaco di Ribera, Matteo Ruvolo: “Margherita non sei sola – ha detto, la nostra presenza qui serve per dire a questi soggetti- ha detto Ruvolo – che questi atteggiamenti ignobili non possono fermare la buona politica”.

Proiettili con foto di Madonna e Papa, intimidita deputato-sindaco

Video popolari

"Siamo tutti sindaco di Montevago": tanti amministratori al fianco di Margherita La Rocca Ruvolo

AgrigentoNotizie è in caricamento