menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Spendita di banconote false", un assolto, un condannato e un rinviato a giudizio

I tre empedoclini vennero denunciati dai carabinieri di Santa Margherita Belice il 4 agosto del 2015. Vennero trovati, secondo l'accusa, in un bar con delle banconote false da 20 e 50 euro

Uno è stato condannato, un altro è stato assolto ed il terzo è stato rinviato a giudizio. E' la decisione del Gup, Roberta Nodari, del tribunale di Sciacca nei confronti di tre empedoclini denunciati dai carabinieri di Santa Margherita Belice il 4 agosto del 2015. I tre erano accusati di spendita di banconote false. Antonio Falzone ed Giuseppe Angarussa anche di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. 

Vennero trovati - secondo l'accusa - in un bar con delle banconote false da 20 e 50 euro. Giuseppe Angarussa, 32 anni, difeso dall'avvocato Davide Casà, è stato assolto con la formula "per non avere commesso il fatto". Antonio Falzone, 29 anni, è stato condannato ad un anno e 4 mesi di reclusione. Simone Gramaglia, 42 anni, è stato, invece, rinviato a giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento