menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nello Musumeci

Nello Musumeci

Coronavirus, soldi per i bisognosi: la città riceverà più di un milione di euro

Il governatore Musumeci lo aveva annunciato, oggi arrivano i fondi per famiglie meno abbienti. Ecco il dato Comune per comune

"Aiuto per i più bisognosi". Lo aveva annunciato il governatore di Sicilia, Nello Musumeci. Così è stato. La Regione ha stanziato centomilioni di euro, un contributo per i beni di prima necessità. Le risorse verranno assegnate, in più tranche, a tutti i Comuni, che nella distribuzione - si legge nella delibera - dovranno prestare particolare riguardo “alle nuove povertà determinate dalle famiglie che non percepiscono più alcun reddito, compreso quello di cittadinanza, e alcuna altra assistenza economica o sanitaria”. Spicca su tutti il dato di Agrigento, la città - per le famiglie bisognose - riceverà più di un milione di euro. Segue con 806.820 euro e Canicattì e Licata con più di 700mila euro. 

Coronavirus, l'aiuto della Regione: in arrivo 100milioni per le famiglie
 

Agrigento riceverà 1.179.120 euro, Canicattì 715.600 euro, Licata 730.100 euro, Sciacca 806.820 euro. In lista anche le isole minori come Lampedusa e Linosa. I comuni del governati dal sindaco Martello, riceveranno: 131.120 euro. Fondi per Porto Empedocle, la città del sindaco Carmina, riceverà: 330.260 euro. Risorse anche per le famiglie bisognose di Palma di Montechiaro, il comune guidato dal sindaco Castellino, riceverà: 450.060 euro.

Ecco tutti gli altri dati: Alessandria della Rocca, 56.060 euro; Aragona, 187.240 euro; Bivona, 70.500 euro; Burgio, 52.100 euro; Calamonaci, 25.860 euro; Caltabellotta, 70.040 euro; Camastra, 40.108 euro; Cammarata, 122.580 euro; Campobello di Licata, 194.740 euro; Casteltermini, 157.160 euro; Castrofilippo, 57.300 euro; Cattolica Eraclea, 71.820 euro; Cianciana, 67.440 euro; Comitini, 18.600 euro; Favara, 641.180 euro; Grotte, 111.120 euro; Joppolo Giancaxio, 23.560 euro; Lucca Siculia, 35.180; Menfi, 248.260 euro; Montallegro, 49.880 euro; Montevago, 58.580 euro; Naro, 149.580 euro; Racalmuto, 161.360 euro; Raffadali, 251.580 euro; Ravanusa, 226.540 euro; Realmonte, 91.480 euro; Ribera, 374.220 euro; Sambuca di Sicilia, 115.400 euro; San Biagio Platani, 62.780 euro; San Giovanni Gemini, 158.020 euro; Santa Elisabetta, 46.160 euro; Santa Margherita di Belice, 126.540 euro; Sant’Angelo Muxaro, 25.820 euro; Santo Stefano Quisquina, 88.820 euro; Siculiana, 89.120 euro; Villafranca Sicula, 27.560 euro;

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento