"Pericolosi per la sicurezza pubblica", il questore firma 25 avvisi orali

Con questi provvedimenti, Auriemma rende edotti i destinatari "dell'esistenza di indizi precisi sulla loro condotta illecita e li ha invitati a tenere un comportamento conforme alla legge"

Sono 25 gli avvisi orali con i quali il questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, ha avvisato altrettanti agrigentini "dell'esistenza di indizi precisi sulla loro condotta illecita e li ha invitati a tenere un comportamento conforme alla legge". Ad applicare gli avvisi orali ai 21 agrigentini "ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica" è stato l'ufficio Prevenzione della divisione polizia Anticrimine della Questura. 

I provvedimenti hanno riguardato: C. C., 33 anni, di Porto Empedocle, già noto per: ingiuria, molestia, violenza e minaccia a pubblico ufficiale., lesioni personali, violenza privata; S. S., 27 anni, di Porto Empedocle, già noto per: detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti; B. M., 21 anni, di Sciacca, già noto per: furto aggravato, lesioni personali, minaccia aggravata, possesso di chiavi alterate, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti; G. F., 52 anni, di Menfi, già noto per:danneggiamento, maltrattamenti in famiglia, violenza privata, minaccia, lesioni personali, furto; M. L., 23 anni, di Menfi, già noto per: detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale; G. G., 40 anni, di Canicattì, già noto per: ricettazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti; C. M. S., 56 anni, di San Giovanni Gemini, già noto per: emissione assegni a vuoto, reati finanziari, associazione per delinquere; M. G., 62 anni, di Cammarata, già noto per: associazione a delinquere, furto aggravato; M. A., 29 anni, di Cammarata, già noto alle forze dell'ordine per: porto di armi od oggetti atti ad offendere, furto aggravato, associazione a delinquere. 

Avvisi orali anche a: L. M. V., 62 anni, di Casteltermini, già noto per: resistenza a pubblico ufficiale, detenzione e porto abusivo di armi e munizioni, furto aggravato, minaccia, danneggiamento; M. G., 81 anni, di Campobello di Licata, già noto per: danneggiamento, traffico di armi e munizioni da guerra, ingiuria, minaccia, diffamazione; C. A., 23 anni, di Licata, già noto per: omicidio e rissa; S. S., 65 anni, di Cianciana, già noto per: minaccia, furto, appropriazione indebita, detenzione abusiva di armi, ricettazione; B. C. R., 47 anni, di San Biagio Platani, già noto per: danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale, minaccia, lesioni, furto aggravato, porto di armi atti ad offendere, violazione di domicilio, lesioni personali aggravate, ingiuria; C. L. G., 24 anni, di Campobello di Licata, già noto per: furto aggravato, minaccia, lesioni personali, spendita di monete falsificate; P. N., 28 anni, di Favara, già noto per: truffa, minaccia, ingiuria, ricettazione; S. G. R., 26 anni, di Canicattì, già noto per: furto aggravato, ricettazione; R. S., 30 anni, di Licata, già noto per: danneggiamento, furto, invasione di terreni o edifici; S. A., 72 anni, di Campobello di Licata, già noto per: disturbo della quiete pubblica, maltrattamenti, minaccia, ingiuria, diffamazione, violazione di domicilio, atti persecutori; G. I., 43 anni, di Siculiana, già noto per: violenza privata, minaccia, percosse, appropriazione indebita.

Avvisi orali anche per M. A,  28 anni, di Agrigento, già noto per: danneggiamento, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e invasione di terreni; S. C., 51 anni, di Agrigento, già noto per: favoreggiamento personale, furto, emissione assegni a vuoto, lesioni personali e  resistenza a un pubblico ufficiale; P. C., 35 anni, di Agrigento, già noto per: favoreggiamento personale, invasione di terreni e interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità; S. S., 31 anni, di Agrigento, già noto per: favoreggiamento personale, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, rissa, invasione di terreni, lesioni personali e resistenza a un pubblico ufficiale.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento