menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La motovedetta CP819, intervenuta per il soccorso

La motovedetta CP819, intervenuta per il soccorso

San Leone, imbarcazione in avaria soccorsa dalla Guardia costiera

A seguito di una segnalazione giunta al numero blu 1530, la sala operativa ha disposto l'immediato intervento di una motovedetta. Controlli, contravvenzioni e sequestri a Porto Empedocle

La Guardia costiera di Porto Empedocle ieri mattina ha effettuato, a circa 2 miglia e mezzo dal porto turistico di San Leone, un intervento in soccorso ad un’unità da diporto a motore, di 7 metri di lunghezza, in difficoltà a causa di una grave avaria al motore.

A seguito di una segnalazione telefonica giunta tramite il numero blu 1530 "emergenze in mare", la sala operativa della Capitaneria di Porto (responsabile d’ispezione 2° Capo Gangarossa) ha disposto intorno alle 11.30 l'immediato intervento della motovedetta CP 819 della Guardia Costiera che, nonostante le contemporanee operazioni di trasbordo e sbarco di migranti in corso da una nave mercantile in rada, ha raggiunto in pochi minuti il natante in difficoltà con a bordo tre persone (due agrigentini di 70 e 35 anni ed una 36enne di Milano). L’unità è stata quindi rimorchiata verso l’approdo di San Leone, dove è giunta alle 12.30 senza ulteriori problemi.

+++ CONTROLLI, SEQUESTRI E CONTRAVVENZIONI A PORTO EMPEDOCLE: I DATI +++

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento