rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023

Smaltimento illecito delle acque di vegetazione, i carabinieri: “Non trasformatele da potenziali risorse in agenti altamente inquinanti”

Gli scarti della produzione dell'olio extravergine, se adeguatamente trattati, potrebbero essere riutilizzati sia in agricoltura e sia per riscaldare le abitazioni

“Le acque di vegetazione possono costituire una risorsa perchè possono essere utilizzate come correttore dell'acidità del suolo, sostituendo le sostanze chimiche e favorendo l'ambiente. Lo smaltimento illecito invece rappresenta un doppio danno ambientale perchè si potrebbe limitare il ricorso alla chimica e perchè si compromette la biologia del suolo”. Così, ai microfoni di AgrigentoNotizie, il tenente colonnello Vincenzo Castronovo, comandante del centro Anticrimine e Natura dei carabinieri di Agrigento a margine della conferenza che, dalla caserma “Biagio Pistone”, è servita per illustrare i dettagli delle attività di contrasto allo smaltimento illecito delle acque di vegetazione provenienti dal processo di molitura delle olive.

Tubi interrati a servizio di opifici ed autocisterne: tre gli imprenditori che hanno inquinato il Magazzolo

Acque di vegetazione scaricate in maniera illegale: non solo inquinamento, ma anche concreto rischio di disastri

Video popolari

Smaltimento illecito delle acque di vegetazione, i carabinieri: “Non trasformatele da potenziali risorse in agenti altamente inquinanti”

AgrigentoNotizie è in caricamento