rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Sit-in dei forestali, la Cgil: "Campagna anti incendio non attiva e patrimonio boschivo a rischio"

I sindacati hanno incontrato il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa per rappresentare il disagio dei lavoratori stagionali che chiedono alla Regione l'avvio della stagione

Si sono chiuse con un sit-in davanti alla Prefettura di Agrigento le due giornate di mobilitazione dei  indette dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil che chiedono alla Regione siciliana, l'attivazione della campagna di prevenzione incendi. I circa 15 mila lavoratori che nell'Isola effettuano le necessarie opere di manutenzione e di prevenzione degli incendi non sono stati ancora chiamati al loro servizio e con l'arrivo della bella stagione, in caso di roghi il rischio di perdere miglia di ettari di patrimonio boschivo è elevato. “Siamo fermi al palo – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie il segretario provinciale della Cgil di Agrigento Alfonso Buscemi -  nessuno dei lavoratori è stato chiamato e  la vegetazione inizia a farsi secca e se questi operai non iniziano le attività il nostro patrimonio boschivo rischia di andare in fumo. Al prefetto – aggiunge Buscemi - chiediamo di rappresentare il disagio di questi lavoratori che vivono di poche giornate lavorative”.

Forestali sul piede di guerra, i sindacati proclamano due giorni di sciopero
Forestali sul piede di guerra, i sindacati proclamano due giorni di sciopero

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/forestali-sciopero-sindacati-fondi-antincendio.html


I ritardi sull'avvio al lavoro dei forestali sarebbe dovuto alla carenza di risorse economiche della Regione che per rimediare, deve necessariamente attingere ai fondi europei per lo svolgimento del servizio e per garantire sostegno a questi lavoratori st

Video popolari

Sit-in dei forestali, la Cgil: "Campagna anti incendio non attiva e patrimonio boschivo a rischio"

AgrigentoNotizie è in caricamento