rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Quale futuro per Aica? Sit-in di protesta di Cartello Sociale e lavoratori in prefettura

I dissidi interni alla società consortile potrebbero portare alla paralisi del servizio idrico

Una delegazione di lavoratori Aica e i responsabili del Cartello Sociale di Agrigento hanno dato vita ad un sit-in di protesta che si è svolto davanti alla Prefettura per chiedere certezze sul futuro della società consortile che si occupa della gestione del servizio idrico integrato nell'agrigentino.

A preoccupare gli organizzatori della manifestazione, sono i dissidi interni alla stessa Aica e soprattutto la mancanza di liquidità che potrebbe causare dei ritardi nei pagamenti degli stipendi ai dipendenti. Una delegazione è stata ricevuta dal vicario del prefetto, la dottoressa Giovanna Termine che ha garantito l'impegno dell'ufficio territoriale del Governo per scongiurare la paralisi del servizio idrico.

Sindaci "latitanti" compromettono l'esistenza dell'Aica, sit-in di protesta del Cartello sociale

“I sindaci – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie don Mario Sorce, rappresentante della Curia nel Cartello Sociale - devono chiarire ai cittadini la loro posizione sulla gestione del servizio idrico, se ci sono scelte politiche diverse da quelle già assunte, che si dica ai cittadini – aggiunge il parroco - informandoli anche di quali saranno i costi che troveranno in bolletta e soprattutto se si andrà verso un'estate calda e senza acqua”.

“L'anello debole di questa catena che rischia di spezzarsi – ribadisce invece Alfonso Buscemi della Cgil - sono i lavoratori che piangeranno l'assenza di liquidità. Lavoratori che nonostante tutto, continuano con serietà e onestà a garantire un servizio che, per le condizioni date, è efficiente”.

Protesta per il futuro di Aica: "I sindaci versino le somme"

Video popolari

Quale futuro per Aica? Sit-in di protesta di Cartello Sociale e lavoratori in prefettura

AgrigentoNotizie è in caricamento