Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Navi quarantena a Porto Empedocle, il sindaco Carmina:"Meglio lasciarle a Lampedusa"

Il primo cittadino punta l'indice sui disagi che la vertenza sbarchi provoca al settore ittico

 


Il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina si dice contraria all’arrivo nella sua città  di una nuova grande nave da adibire al periodo di isolamento fiduciario dei migranti soccorsi in mare. 

Fuga di massa dalla tensostruttura, rintracciati una cinquantina di migranti: ricerche no stop
Fuga di massa dalla tensostruttura, rintracciati una cinquantina di migranti: ricerche no stop

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/fughe-massa-porto-empedocle-musumeci-annuncia-forze-militari-.html

“Non capisco perché – dice il sindaco ai microfoni di AgrigentoNotizie  - l’unico porto debba essere questo anche perché – aggiunge il primo cittadino -  la collocazione qui e non a Lampedusa,  determina una serie di passaggi inutili. Se una nave da mille posti viene inviata  a Lampedusa, i migranti possono essere accolti direttamente sul posto , diversamente – dice ancora il sindaco Carmina – se la nave viene collocata da noi, si deve fare il passaggio dal traghetto mettendo a rischio i turisti e i passeggeri”. Secondo il sindaco  di Porto Empedocle, la vertenza migranti,  causerebbe danni economici anche al settore ittico. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento