I sindaci della montagna dall'assessore Falcone: "Statalizzare la Sp32"

Sono stati richiesti alla Regione interventi sulle statali 118, 188, 115 e 386

Viabilità sempre più in condizioni critiche, i sindaci dell'unione dei comuni "Platani Quisquina Magazzolo" chiedono la statalizzazione della Sp32 Ribera-Cianciana alla Regione. La proposta, come riferisce il quotidiano La Sicilia di oggi, è stata avanzata nel contesto di un incontro svoltosi a Palermo alla presenza di diversi primi cittadini e dell'assessore regionale alla viabilità Marco Falcone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare sono stati richiesti alla Regione interventi sulle statali 118, 188, 115 e 386. Se da un lato, infatti, il Libero Consorzio ha stanziato oltre 2 milioni di euro per la viabilità del comparto ovest della provincia, molti assi viari interni versano ancora in condizioni molto difficili, quasi ai limiti dell'intransitabilità. Presenti all'incontro erano i sindaci Francesco Cacciatore, Giovanna Bubello, Mirko Cinà e Francesco Martorana (Santo Stefano Quisquina, Alessandria della Rocca, Bivona e Cianciana) all'incontro presenti anche operatori sanitari e cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento