Siglato il gemellaggio tra Santa Elisabetta e Chapelle Lez Herlaimont

La firma è giunta al termine di una serie di manifestazioni che hanno visto coinvolta la delegazione belga, nei giorni che hanno preceduto la sigla dell'accordo

Le delegazioni sabettese e belga

È stata siglata ieri a Santa Elisabetta, presso l'aula consiliare "Giuseppe Vella", la firma dell'accordo di gemellaggio tra il comune di Chapelle Lez Herlaimont e quello di Santa Elisabetta. Alla manifestazione hanno partecipato le rappresentanze delle amministrazioni dei due comuni coinvolti oltre alla delegazione di cittadini sabettesi che compongono il comitato di gemellaggio del comune di Chapelle. La firma è giunta al termine di una serie di manifestazioni che hanno visto coinvolta la delegazione belga, nei giorni che hanno preceduto la sigla dell'accordo.

I due massimi rappresentati dei due enti, Emilio Militello per il comune di Santa Elisabetta e Bruno Scala per quello di Chapelle Lez Herlaimont, hanno sottolineato le diverse affinità che legano le loro comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto parte da quel lontano 1946 quando il governo italiano siglò quell'accordo in cui si impegnava ad inviare 50mila giovani lavoratori italiani, da impiegare nelle miniere di carbone del bacino belga, in cambio di una fornitura di carbone da parte belga. Da quel momento iniziò una lunga storia di emigrazione e di sofferenze, e da Santa Elisabetta partirono in diverse centinaia per andare a lavorare in Belgio. Da allora è passato tanto tempo la comunità sabettese assieme alle altre siciliane, si è ora perfettamente integrata ed è giunto il momento di ripercorrere all'indietro la storia, con la sigla di questo gemellaggio, finanziato dalla Comunità Europea, che serve a rendere consapevoli le nuove generazioni della storia che li ha preceduti e che è bene tenere viva per meglio comprendere le origini di ognuno, capire e confrontarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Da Covid-free a incubo contagi, 6 gli ammalati: tutti tornati da Malta, Romania, Belgio e Lombardia

  • Disoccupato 37enne si toglie la vita, i carabinieri avviano le indagini

  • Torna da Malta e risulta positivo al Covid: nuovo contagio a Porto Empedocle

  • Immigrati ballano nudi sul balcone di casa, agrigentini esasperati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento