Cronaca

Resti di peschereccio a Torre Salsa, mistero chiarito: barcone usato per uno sbarco

L'approdo dei migranti risale all'aprile dello scorso anno. Lo scafo è affondato e si trova a circa 200 metri dal bagnasciuga

I resti del peschereccio ritrovati sulla spiaggia di Torre Salsa

Mistero chiarito. In tempo record, poco meno di 24 ore, la Guardia costiera di Porto Empedocle - che è coordinata dal comandante Gennaro Fusco - ha fatto chiarezza. I resti del peschereccio ritrovati a Torre Salsa appartengono ad un'imbarcazione utilizzata per uno sbarco di migranti avvenuto nel mese di aprile dello sorso anno. 

Resti di un peschereccio in spiaggia, Mareamico: "Che fine ha fatto l'equipaggio?

Attualmente sulla spiaggia della riserva naturale di Torre Salsa è presente soltanto la struttura superiore, mentre lo scafo è affondato e si trova a circa 200 metri dal bagnasciuga. E’ stato già avviato l’iter procedurale per la rimozione. Proprio in questo contesto, ieri, è stato fatto tra forze dell’ordine e il responsabile della riserva un sopralluogo sulla zona d’interesse per definire la rimozione.

Resti di peschereccio a Torre Salsa, Patronaggio: "Nessun collegamento con i sub morti e con l'hashish"

Ma perché quel peschereccio è rimasto così tanto tempo in quell'area? S'è inabissato ancor prima di essere avvistato da qualcuno? O si era a conoscenza della presenza di quel natante? Sono queste, adesso, le domande alle quali le forze dell'ordine dovranno rispondere. Gli accertamenti - per stabilire ve si siano stati eventuali, ulteriori, reati - sono in corso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resti di peschereccio a Torre Salsa, mistero chiarito: barcone usato per uno sbarco

AgrigentoNotizie è in caricamento